Il Pranzo di Compleanno

LenobleCompleanno2E’ una tradizione che dura da almeno venticinque anni: quattro coppie di amici si ritrovano in occasione dei compleanni dei “maschietti” per il pranzo celebrativo.
E’ un’opportunità per sfoggiare l’abilità culinaria del (o della) padrone di casa e, soprattutto, per passare insieme, seduti intorno a un tavolo, delle ore serene.
La scorsa settimana era il mio turno e, fortunatamente, i miei piatti sono stati apprezzati dai commensali! Devo dire che mi ero impegnato molto, mettendo a frutto le mie conoscenze di cucina, rubate ai cuochi che hanno lavorato per me nel mio vecchio ristorante o apprese da bravi dilettanti; la soddisfazione, alla fine, è stata grande e, nonostante alla nostra età si sia tutti preoccupati per la colesterolemia o le quantità di grassi, nessuno si è lamentato, anzi, alla fine eravamo tutti molto più sereni e rilassati (ricordate “Il Pranzo di Babette”?)….
Antipasti:
Terrina di Gallinella allo zafferano
Quiche di Gamberi e Zucchine alla Curcuma
Riso Venere al Caviale di Salmone
In abbinamento: Champagne Lenoble Brut Intense. Champagne classico sia nell’ assemblaggio (un terzo ciascuno dei tre vitigni sciampagnotti) che nel gusto (bella acidità e struttura, estrema gradevolezza ed eleganza, facilità di beva).
Primo:                                                                                                                     agostino-pavia-barbera-d-asti-blina-docg-2011
Ravioli alla genovese
Secondo:
Terrina di Maiale con pinoli tostati e bietole
Questi due piatti sono stati accompagnati da Barbera d’ Asti DOCG Blina di Agostino Pavia (14.5°!…e non sentirli!! Fresco, vinoso, fruttato, strutturato e armonico: IL BARBERA!).
Pre-Dessert:
ChduCrosTerrina di Gorgonzola con frutta secca
Chateau du Cros Loupiac AOC 2010: il Loupiac è un “simil-Sauternes” che di norma è più diluito e molto meno costoso del fratello maggiore, in questo caso, però, il produttore è di eccellenza e ti vende dei vini molto concentrati e complessi. Il portafoglio è un po’ triste ma ne vale la pena.

Dessert:
Crostata con lamponi freschi e ganache di cioccolato
Ora vi stupirete per la scelta del vino che, d’ acchito, sembra banale: Porto Fonseca Ruby. Non è così, ovviamente: i sentori di frutti rossi freschi, accentuati da un rapido passaggio in frigo, si abbinano perfettamente ai lamponi e la struttura alcoolica regge il confronto col cioccolato.PortoFonsecaRuby

 

 

 

Stay tuned!! Recipes to follow…

Condividi questo contenuto:

Lascia un commento