La “complicatissima” ricetta del riso al caviale

Quest (lacrimuccia...) è Caviale di Storione...

Quest (lacrimuccia…) è Caviale di Storione…

Molti anni fa ebbi la fortuna di conoscere uno giovanotto iraniano che studiava alla nostra Università; mi racconto’ che si era trovato diverse volte in un’ isola del Mar Caspio dove pescavano lo storione e, ovviamente, elaboravano il caviale; mi disse anche che laggiùCanneto2 il caviale se lo mangiano sul riso bollito condito col burro. Ho avuto modo di realizzare diverse volte questa ricetta elementare e devo dire che la soddisfazione non e’ mai diminuita.
Oggi, per diverse ragioni, preparo questo piatto semplicissimo con il caviale di salmone; l’ unica cosa difficile e’ trovare del caviale buono…Quasi sempre si trova in giro del caviale che ricorda molto da vicino dei pallini da schioppo dipinti di rosso. Ho avuto la fortuna di trovare, vicino a casa mia, un negozietto di specialità alimentari provenienti dai paesi del’ Est dove, dopo aver vinto qualche iniziale perplessità, ho acquistato una confezione di caviale di salmone da 100 gr.: perbacco! al primo assaggio ogni perplessità era fugata! Il negozio si chiama “Angolo del’ Est”, si trova in via Canneto il Curto al 10 r, proprio sull’angolo di piazza San Giorgio; Elena, la padrona, e’ una bella signora, geCavialeSalmonidi2ntile e educata, parla un buon italiano e dispensa sempre spiegazioni e consigli. E pensate che una scatola da mezzo kilo costa solo 25 €.!!
Passiamo alla ricetta….
Io ho adoperato il Riso Venere per motivi cromatico-estetici ma si può usare anche del buon Carnaroli o altro riso come il Vialone Nano, per esempio.
Fate bollire il riso per il tempo necessario, scolatelo e conditelo con il burro quindi con l’ausilio di un coppapasta il cui diametro andrà scelto a seconda che  sia un antipasto o un primo, ponete al centro del piatto due/tre cucchiaiate di riso alle quali sovrapporrete un paio di cucchiaini di caviale, spianandolo. Sfilate il coppapasta e servite!
Semplicissimo e di grande effetto…

Condividi questo contenuto:

Lascia un commento