I vini “GAJA” degustati venerdì 26 Febbraio

Troverete qui delle brevi note di degustazione dei vini proposti durante la “Serata Gaja” di venerdì 26 Febbraio…

“Sicelides Musae paulo majora canamus…”…parliamo di qualcosa un po’ più importante…, rispetto al solito.

 

Gosset1) Champagne Gosset Brut Grande Reserve Ho sintetizzato in una parola sola: monumentale…

2) Sancerre Pascal Jolivet 2014 Fine, elegante, tipico; grande mineralità e lunghezza.

3) Langhe Chardonnay DOC Rossj Bass Gaja 2014 subito note di tostato poi burro. Strutturato ma elegante.RossjBass

4) Pouilly Fuissé Ferret 2013 naso ricco con legno presente, in bocca è più magro di quanto ci si aspetterebbe.

5) Nuits-St-Georges 1er cru 2012 Le Moine profumo entusiasmante, ampio e gradevole, in bocca tradisce la sua gioventù.

6) Bolgheri Doc Ca’ Marcanda 2012 vino moderno, fatto per piacere: morbido, fruttato, pieno.

Barbarescogaja7) Barbaresco DOCG Gaja 2012 fine, elegante, pulito,netto, ancora tannico ma gradevolissimo. Top quality.

8) Langhe Nebbiolo DOC Conteisa Gaja 2011 nebbiolo 92% e Barbera per il restante 8%, estremamente gradevole e facile da bere (per la categoria…;-D!!). Tannini ancora molto presenti.

9) Brunello di Montalcino DOCG Pieve di S.Restituta 2011 il profumo è imponente, avvolgente e ricco; in bocca, a mio parere, il legno prevale.

10) Barolo Docg Dagromis Gaja 2011 bella espressione di Barolo attuale ma che non concede troppo alla moda, il tannino ci suggerisce di attendere qualche anno.BaroloDagromis

11) Beerenauslese Cuvée Krachen 2012 “naso” infinito ( miele, frutti tropicali, agrumi…). In bocca trionfa il maraviglioso equilibrio tra la frutta, il dolce e l’ acido. Eccellente.

Una serata straordinaria per gli amanti della qualità…e insignificante per gli astemi…“:…Si canimus silvas, silvae sint consule dignae.Non omnes arbusta juvant humilesque myricae…”

Condividi questo contenuto:

Lascia un commento