Spaghetti alla Bottarga “eterodossi”

Il leggendario coltello di Pattada

Il leggendario coltello di Pattada

Il mio amico Silvio Pintori mi taglierebbe le dita con un coltello di Pattada se gli dicessi che la ricetta che sto scrivendo è quella originale sarda…….   ;-D!!!  No, non è così; la mia ricetta degli Spaghetti con la Bottarga è alquanto rimaneggiata ma sicuramente molto gustosa e permette di ovviare all’aspetto più spratico della ricetta classica: l’olio e la bottarga grattugiata che scivolano inesorabilmente sul fondo del piatto, lasciando gli spaghetti malinconicamente sconditi.

Veniamo al sodo! In un pentolino di coccio versate l’olio EVO sufficiente a condire la pasta e aggiungete dell’aglio tritato (io ne metto abbastanza…), quando l’aglio ha preso colore spegnete il fuoco e aggiungete un cucchiaio colmo di bottarga di muggine grattugiata e mescolate per bene. Nel frattempo che la pasta cuoce, fate sciogliere in una tazzina da te con due dita d’acqua fredda un cucchiaio di Maizena (mescolate benissimo, mi raccomando).

La bottarga di muggine

La bottarga di muggine

Scolate la pasta, conditela con l’olio, l’aglio e la bottarga tostata, aggiungete due cucchiai ancora di bottarga (per tre/quattro persone, ovviamente!!) e infine la Maizena sciolta nell’acqua. Mescolate con cura e servite!

Beveteci insieme il Vermentino Diana che ho descritto qualche settimana fa.

Spaghetti con la Bottarga

Spaghetti con la Bottarga

Sappiatemi dire se vi è piaciuta…

Condividi questo contenuto:

Lascia un commento