Il Trasloco

Urban Vineyard Area

Urban Vineyard Area

Innanzitutto mi devo scusare per il lungo periodo di silenzio: differenti i motivi che stanno alla base di questa mia “latitanza”. Il più gradevole e per me lusinghiero è che ho dato una mano a un gruppo di giovani, amici di mio figlio Edoardo, che hanno (ri)aperto un ristorante in Salita Pollaiuoli, si chiama UVA, c’è una bella cantina e il menù cambia ogni dieci/quindici giorni a fronte di prezzi realmente ragionevoli. Non è certamente un ristorante classico ma, pur essendo l’ambiente sciolto e disimpegnato, il servizio non è tirato via. Potete trovare ulteriori informazioni sulla pagina Facebook UVA Urban Vineyard Area.

L’altro impegno che mi appassiona moltissimo è con il Ristorante Santachiara a Boccadasse: da diversi mesi ogni settimana vado a formare il personale di sala sotto l’aspetto vini e distillati; se a ciò aggiungete che in cucina è approdato Matteo Badaracco, si comprende subito quanto sia ambizioso il progetto e quanto in alto abbiano posto

Il ristorante Santachiara

Il ristorante Santachiara

l’asticella. Va da sé che lo stile è completamente diverso rispetto a UVA ma è bello poter scegliere!

E’ stato anche molto divertente riprendere i miei corsi di degustazione “for dummies”: ben riuscito sia quello sugli whisky sia quello sui vini.

Infine una comunicazione: ho chiuso definitivamente il mio ufficio in via Granello 49  . Necessitava di lavori per renderlo confortevole e ciò non era giustificato per l’uso che ne stavo facendo: per il momento mantengo i contatti da casa. Chi mi conosce sa che non riesco ad avere nostalgie di alcun genere (e ciò mi fa anche un po’ di paura…) tuttavia in fondo al cuore c’è una cosa che mi da un certo fastidio: dopo il mio “addio” non c’è più nessuno da quelle parti che possa raccontare del negozio di (bellissima) biancheria per signora che apparteneva alla zia di Gino Paoli o dell’ enorme deposito di formaggio Parmigiano (all’epoca aveva la crosta nera) o, ancora, della bottega del decoratore, dove, bambino, andavo a cercare di carpire qualche tecnica di disegno. E ce ne sarebbero tanti altri… Mi sentivo (e mi sento ancora) come una sorta di Genius Loci o forse sono solo delle mie, personalissime fantasie…

Ah! Dimenticavo: nel mio (ex)ufficio c’era il laboratorio di una modista.

Ovviamente il “trasloco” non cambia nulla. sono sempre operativo e a completa disposizione; chiamatemi pure al solito numero 347 251 6890 .      

Condividi questo contenuto:

Lascia un commento