Il segreto del dilettante

Avrei voluto raccontarvi dello splendido arrosto che ho cotto domenica (troppo vento !! Niente bici…) e, invece, ci ho ripensato e ho deciso che fosse più interessante raccontare perché l’arrosto è venuto bene.

In effetti i meriti vanno ripartiti fra il macellaio (carne tenerissima) e Dario Bressanini che nel suo libro La scienza della carne (Gribaudo) spiega, dal punto di vista scientifico, i motivi dei successi e dei fallimenti in cucina. Quindi l’unico merito che mi può essere ascritto è quello di essere un alunno diligente (lo sono sempre stato: la mancanza di talenti particolari mi sconsigliava altre scelte…).

Ricordo, innanzitutto, che la carne deve essere lasciata fuori dal frigo per un paio d’ore di modo che anche la temperatura all’interno sia simile a quella esterna; soprattutto, però, raccomando l’uso di un termometro da cucina.

Non è rilevante che nella nostra cucina faccia caldo o freddo (che battutaccia esilarante!!!)…ma bensì ci serve conoscere la temperatura della carne che stiamo cuocendo o dei liquidi delle nostre ricette!

Io adopero tre tipi di termometro:

Il classico Termometro ad AGO che può essere infilzato direttamente nell’alimento che sta cuocendo indicandocene la temperatura al “cuore”( Lo vedete nella foto di apertura).

Termometro a Sonda

Termometro a Sonda

Simile a questo è il Termometro a Sonda: consiste in un lungo ago da utilizzare come nel primo tipo, collegato tramite un lungo filo metallico ad un mini-computerino dove è possibile programmare la temperatura desiderata; esso è dotato di un cicalino che avverte quando si è raggiunta la temperatura prescelta. E’ praticissimo per le cotture in forno perché evita di aprire spesso lo sportello o, peggio, di bruciarci con qualche movimento maldestro durante le misurazioni.

Infine ho il Termometro da Liquidi, esso serve, per esempio, per misurare la temperatura dell’olio nelle fritture che dovrà essere maggiore (per esempio la cotoletta) o minore (per esempio le patate) a seconda del cibo che stiamo friggendo.

Termometro per Liquidi

Termometro per Liquidi

Non sarà difficile trovare su internet le tabelle con le temperature di cottura.

Termometro per liquidi fissato con la molletta al bordo della padella

Termometro per liquidi fissato con la molletta al bordo della padella

Condividi questo contenuto:

Lascia un commento